Leggere

Ispirati con qualche autore

Il ballo

Il_BalloIl ballo di Irène Némirovsky, Edizione originale 1930; 1° edizione italiana 1989 per Piccola Biblioteca Adelphi.

Ho ripreso questo libro ultimamente, ne ho sentito parlare di nuovo, dopo un po’ di tempo dalla mia prima lettura, e ho desiderato ripercorrere la storia di Antoinette. Si tratta di un romanzo molto breve che ha la capacità di condensare in poche pagine temi articolati e complessi. Fra tutti, quello che più mi ha portata a riflettere, è la rivalità madre-figlia e la conseguente vendetta che la piccola protagonista mette in pratica. Mi sono chiesta se sia possibile arrivare a una tale crudeltà, forse sì. Nell’età dell’adolescenza si può essere capaci di gesti smisurati dei quali non si ha la consapevolezza delle conseguenza; si tratta di un’età in cui tutto sembra essere concesso; probabilmente la propria sensibilità viene alterata dal bisogno di cure e di amore da parte dei genitori che, a volte, hanno molte altre faccende in cui impegnarsi. Difficile dire chi abbia ragione tra la madre e la figlia, il pensiero cade su chi è più adulto e dovrebbe essere in grado di sentire che qualcosa può accadere.

Annunci

Curarsi con la letteratura: La farmacia di Bartlebook

Book_PharmacyUna serata a Sarzana in occasione del Festival della mente, due passi nel centro e una piccola libreria pronta ad accogliere le persone che, a volte un po’ spaesate, si fermano incuriosite dalla proposta di cure. Rimedio ai più diffusi malanni dell’anima, recita l’insegna, e il libraio (farmacista) propone 13 patologie da curare con un libro. Ci sono rimedi per: ansia, indecisione, incapacità di dire di no o eccesso di pianificazione e tanto altro. Con un libro specifico, selezionato con cura da chi conosce bene il potere della letteratura, si può guarire! O per lo meno si può trovare un modo per analizzare il proprio tema e riflettere su di sé, acquisendo una maggiore consapevolezza.
Come funziona? Il paziente esamina le patologie elencate, trova quella da cui vuole guarire e ordina il libro curativo. Non si può sapere con anticipo quale sia il libro, è una sorpresa che si svela solo dopo avere aperto la confezione e appreso le indicazioni terapeutiche.

Trovo l’idea magnifica, non solo per la sua originalità ma anche per l’ironia che ci regala perché a volte è bene partire da lì, cercando di non prendersi troppo sul serio e concedendosi qualche risata in più.

La libreria Bartlebook si trova a Sarzana in Piazza Matteotti 36.