Sperimentazioni

Sperimentazioni: Provenza e tartufo

Ci sono momenti in cui la creatività fa la differenza. Accade per esempio quando in frigorifero ci sono poche cose e a guardarle sembra che siano slegate fra loro ma poi, con un guizzo di fantasia, si riesce a preparare un piatto armonico, da grande intenditore.
L’inizio è stato dato dallo sgombro, una serie di filetti al naturale adagiati nella loro confezione. Perché non fargli provare l’aria della Provenza? È bastato adagiarli per un po’ in un sugo di olio, due gocce di aceto ed erbe provenzali. Per dare un letto confortevole allo sgombro ci voleva qualcosa di gustoso come il pesto di basilico che, per essere ancora più deciso, è stato abbinato a una polpa di tartufo. Ne serve poca, giusto quel mezzo cucchiaio utile per dare profumo.
Accanto era necessario prevedere qualcosa di morbido e avvolgente che nella bocca ricordasse ancora un po’ la Francia. È stato scelto il caprino, lavorato con un filo d’olio d’oliva per avere una consistenza ancora più cremosa ed essere acconciato a quenelle.
Una gustosa meraviglia!

Annunci

Sperimentazioni: gamberi con la mela

Mel_Gamberi_SperimentazioneIl cocktail di gamberi mi è sempre piaciuto. Ha un sapore vintage anni ’80 ma è un grande classico e per chi, come me, ha un debole per le salse rappresenta un’indiscussa prelibatezza. L’altra sera ho provato una variante, una rivisitazione elaborata dallo chef di Parentesi, uno dei miei ristoranti preferiti. Si tratta di un cocktail di gamberi con una crema di mela verde e pistacchi di Bronte tostati. I gamberi vengono avvolti in una crema soffice e leggera, il sapore è delicato e lo sposalizio dei gusti è perfetto. Non sono riuscita ad avere la ricetta, che resta un segreto dell’abile mente creativa che sta in cucina, ma conserverò la sensazione e proverò a interpretare la commistione degli ingredienti per giocare e per tentare di raggiungere un risultato simile. In caso di fallimento potrò tornare per capire meglio e ritentare.